NIKE AIR JORDAN 1

nike air jordan 1 chicago 1985

Dal matrimonio tra Jordan e Nike nasce nel 1985 una scarpa simbolo: la Nike Air Jordan 1.

Sportivi e non, appassionati e pensionati, ad ogni latutidine del globo tutti oggi conoscono Michael Jordan e Nike.
Michael Jordanicona indiscussa del basket NBA la cui fama oltre che per le gesta memorabili sul parquet continua a crescere oggi grazie al suo brand Air Jordan e a uno stile inconfondibile.
Nike: uno dei marchi di abbigliamento sportivo più riconoscibili al mondo grazie al suo logo Swoosh e a slogan di successo come Just Do It.

Michael Jordan e Nike è sicuramente uno dei matrimoni di maggior successo di ogni epoca: ma come iniziò tutto?

Torniamo al 1984

Michael Jordan gioca per l’Università di North Carolina. A quel tempo indossa Converse a causa di una sponsorizzazione tra l’università e il brand.
Nel 1984 MJ si trova a giocare la finale del campionato NCAA che l’università di North Carolina vince grazie a un suo tiro in sospensione nel finale e che lo pone alla ribalta come uno dei migliori prospetti al draft nella primavera 1984.
Al draft viene scelto, con la terza chiamata, dai Chicago Bulls e la Nike decide di farne il suo atleta simbolo.
Nike a quel tempo era una piccola azienda ma in forte espansione, non aveva un predominio nel basket, dove il mercato era sostanzialmente diviso tra Converse (che vantavo tra le sue fila Magic Johnson e Larry Bird) e Adidas, e si presentava con solo 2 modelli: Blazer e Air Force 1.
L’azienda era alla ricerca di un atleta rivoluzionario e decise di puntare tutto su MJ, un giocatore dalle caratteristiche uniche per quel tempo.

Shoe Deal: le offerte

Prima dell’inizio della stagione 1984/85 MJ deve scegliere un contratto di sponsorizzazione sportiva (Shoe deal) e si trovò con 2 offerte:

  • Converse: 100.000 $ all’anno, il contratto standard offerto alle superstar nba dell’epoca.
  • Nike: 7.000.000 $ per 5 anni: l’azienda aveva intenzione di puntare tutto su Mike, ma si cautelò inserendo alcune clausole nel contratto. MJ avrebbe dovuto diventare rookie of the year, viaggiare a una media punti superiore ai 20 e diventare all star nei primi 3 anni di carriera, altrimenti l’azienda avrebbe potuto rivedere l’accordo.

La scelta e la firma

Michael Jordan, benchè l’offerta Nike fosse monstre per l’epoca, non accettò immediatamente a causa delle clausole e dal suo desiderio di indossare Adidas, che però al momento non gli aveva ancora fatto offerte.
Andò così da Adidas chiedendo se avessero intenzione di offrirgli un contratto simile a quello Nike, ma Adidas non si mostrò interessata.
La scelta di MJ quindi ricadde inevitabilmente su Nike.

L’esordio in NBA

Bisognerà aspettare marzo 1985 per vedere MJ indossare le sue prime signature shoes. Nel frattempo farà il debutto in NBA il 26 ottobre 1984 indossando le Nike Air Ships

nike air ships white/red
Nike Air Ships White/Red

1985: Nike Air Jordan

Progettate da Peter Moore, le Nike Air Jordan sono scarpe tecnologicamente avanzate per il tempo: tomaia in pelle, ammortizzazione ad aria sotto il tallone, taglio alto e colori accattivanti. Fonte d’ispirazione furono le precedenti Air Ship, progettate da Bruce Kilgore, di cui ripresentano la silouette, ma dalle quali si differenziano essendo più basse, con otto passa lacci invece dei 9 precedenti e assenza di flap superiori.
Il classico baffo swoosh attraversa la scarpa in orizzontale, mentre un logo “air jordan” cinge la caviglia.
Le prime scarpe realizzate da Nike per MJ uscirono col logo Air Jordan che sormonta una palla alata, rimpiazzato poi dall’attuale logo Jumpman brand a se stante costola di nike.
Questo caratterizza le nike air jordan 1 o nike air jordan, dalle successive serie Jordan.

Banned Commercial

La scarpa viene commercializzata ad aprile 1985 al prezzo di 65 dollari a paio. Fu un successo mondiale, in pochi mesi si raggiunsero i 70 milioni dollari e chiusero l’anno con 100 milioni di ricavo.

A seguito del debutto delle Air Jordan 1 venne lanciato uno spot chiamato “Banned Commercial” in cui le scarpe vengono oscurate da 2 bande nere.
La storia del banned commercial è molto interessante e merita un capitolo a parte: potete trovare qui tutti i dettagli.

Alcune curiosità

  • Michael Jordan indossa 13 US (47 europeo) per la scarpa destra e 13,5 US (47,5 europeo) per la scarpa sinistra.
  • Jordan indossando le Air Jordan vinse il premio di Rookie dell’anno; finì la sua prima stagione NBA con una media di 28,2 punti per partita (3°in classifica); ha riportato i Chicago Bulls ai Playoffs dopo 4 anni di assenza ed ha segnato 63 punti nella serie di Playoff contro i Boston Celtics di Bird (record ancora imbattuto).
  • L’ultima volta che “His Airness” ha indossato queste scarpe in una partita NBA è stato durante la sua ultima partita prima del ritiro (il suo secondo) nel 1998 contro i New York Knicks. Fu anche l’ultima partita in cui indossò la maglia dei Chicago Bulls.
  • ad Aprile 2015 è stato venduto all’asta un paio di Nike Air Ships indossate da”his airness” durante la sua prima partita in carriera contro i Lakers di Magic Johnson il 2 dicembre 1984, poi firmate e regalate ad un “ball boy” della squadra avversaria. L’asta si è conclusa alla cifra di oltre 71.000 dollari.

Le prime scarpe indossate da MJ

  • 1982-1984: CONVERSE ALL STAR COLLEGE
    Converse all star college jordan
  • 1984-Marzo 1985: NIKE AIR SHIPS WHITE/RED
  • dal 1985: NIKE AIR JORDAN 1.

Dove acquistare le Nike Air Jordan 1

Puoi trovarle su Amazon in diverse varianti, anche da collezione

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto